Agghiacciante Street Style : MFW 2013

17:17:00


Morire.
E' ciò che vuole la maggior parte della gente "very chic" in vista della fashion week.
Chi vuole morire perchè non ha ricevuto l'invito alla sfilata desiderata, chi invece munito di pass, vuole morire mentre si incammina verso lo showroom.
I "modaioli" ragionano, pensano e vivono al contrario.
Ad esempio, neve per loro è sinonimo di sole, caldo, temperature estive.
Esagerazione significa essere cool.
Non essere invitati significa che gli uffici stampa fanno schifo. Senza se, senza ma.
Se quello che vedono in passerella, non lo indosserebbero mai al mondo, allora è penoso, senza se, senza ma.
Insomma, questione di essere dei veri e propri gamberi. Piace camminare all'indietro.
Daltronde più sei strano, più sei un tipo ok.
Più migliori la giornata al fotografo nei paraggi.



A dimostrazione di questo, una serie di foto da street style Milanese dalle quali emerge una manciata di insanità mentale.

A Milano fa un freddo cane, temperature gelide che richiedono un abbigliamento in stile mammut da era glaciale 3 il ritorno.
E c'è chi, sfrutta al meglio le suddette condizioni metereologiche per dare visibilità a gambe slanciate, depilate, ditini dei piedi di fuori, petto scoperto e maniche sbracciate. 
Della serie, centrare un bersaglio non è mai stato tanto semplice!

 

 Un tripudio di agghiaccianti fotografie.
Tipo quando stai per mangiare qualcosa di particolarmente sensibile e ti si rizza la pelle come se l'avessi già inserito in bocca. Lo stesso.
Più guardo le foto, più ho i brividi.
Non per orrore - questa stavolta - ma per freddo.

Tra l'altro la Biasi e i suoi bikini con i quali sta intasando le bacheche facebook, sarebbero in perfetto equilibrio con il clima in questione.

Fortunatamente c'è chi si distacca completamente da tutto questo.
Vuole godersi la settimana della moda in santa pace, camminando per le vie della città quasi come fosse per i corridoi di casa, senza beccare influenza o traumi post-gelo.
Ed anche se ad avere la vittoria non sono altro che i trend visti e rivisti da mesi come la felpa Kenzo, verde eh,  i pellicciotti smanicati (spero ecologici) e le maledette Jeffrey Campbell, quanto meno, agli occhi si dona uno spettacolo differente.

Ad esempio..

 
 
 
 

E se Anna dello Russo è vestita in maniera decente..
allora..

Viva i cappotti;
Viva i cappellini;
Viva i guanti
Viva la semplicità che non è sinonimo di anonimato : avete presente Olivia Palermo? Ecco.
Viva la comodità.

E siamo solo al primo giorno, 'annamo bene.


Photo Credits | VOGUE, STYLE.IT , MARIE CLAIRE


Giada.

You Might Also Like

7 comments

  1. beh ci sono degli outfit esagerati... ma anche alcuni molto belli!!

    www.hopethinkknow.com

    RispondiElimina
  2. In effetti, alcuni sono davvero folli!!!
    Belle foto!

    xo,
    Michela

    se ti va passa da me, ti aspetto!
    MILASTYLEBLOG

    FACEBOOK

    TWITTER

    RispondiElimina
  3. Secondo me alcuni non sono male ... ma altri ...

    RispondiElimina
  4. Ahaahah molto divertente il post ma soprattutto sante parole, come si fa ad andare in giro svestite così con queste temperature!!!

    RispondiElimina
  5. Eheheh ieri le.guardavo e stringevo sempre di più il poncho!!come darti torto!?

    RispondiElimina
  6. ahahhaah condivido, avrei degli horror da segnalarti :D

    RispondiElimina

Actually you love

Mai 'na Gioia? Da Intimissimi puoi.