Dr.Martens story

12:45:00

Marchio di calzature, Dr. Martens nasce a Wollaston in Inghilterra dalla R.Griggs & Co nel 1901.
La produzione prevede una massiccia dose di Anfibi, caratterizzati da una particolare foggia ed una suola studiata ed inventata da un medico tedesco in seguito ad un incidente ad un piede cui si trovò coinvolto durante la seconda guerra mondiale.



Inizialmente le scarpe, assemblate a mano, vengono commissionate per l'esercito britannico e i minatori.
Il primo prototipo di Dr.Martens evidenzia uno scarponcino marrone a otto buchi.
La svolta arriva nel 1952 quando le vendite si innalzano dell'80% :  donne conquistate dal modello di scarpa proposto, si fanno avanti per l'acquisto.


Il cantante degli Who elegge gli anfibi modello 1460 a sua calzatura preferita. In seguito diventeranno il simbolo caratterizzante i gruppi MOD degli anni '60.
In particolar modo, i Dr.Martens sono il cuore dell'anima Skinhead, corrente mod sviluppatasi ad inizio anni '70 che predilige la scarpa in questione, curandola nei dettagli, lucidandola con una certa ossessione ed indossandola con blue jeans arrotolati alle caviglie.
E' l'archetipo della loro differenziazione, della loro emancipazione e rivoluzione nei confronti dei gruppi mod della medio-alta borghesia che avrebbero preso la via del movimento hippy.
E' una rivendicazione della loro appartenenza proletaria che avviene con la scelta degli anfibi più alti, dai dieci buchi in su, con la punta d'acciaio e talvolta di taglie più grandi per enfatizzare il tutto.


I Dr.Martens dopo scontri e polemiche, cominciano a diventare popolari anche tra le diverse culture giovanili, gli Ska, i Grunge, i New Wave, finendo col rappresentare l'appartenenza alla 
subcultura underground.
Vi sarà un calo di vendite, causato dalla scarsa frequenza con il quale queste scarpe con l'andare del tempo, vengono indossate ma alla fine del XXI secolo si ha una rinascita.
Si parla di Dr.Martens Revival, star, vip e modelle (RI)mettono la palla in campo, facendosi fotografare con indosso gli iconici anfibi.
Tra queste,  Agyness Deyn.
A partire dal 2008, la realizzazione di nuove varianti di modello viene affidata a grandi griffe della moda quali Jean-Paul Gautier, Yohij Yamamoto, Louise Body.

Nel 2012 Dr.Martens collabora con Svarovski per la realizzazione di una linea di scarpe nere con cristalli incastonati.

Ad oggi, la tendenza riaffiora sempre più.
E gli anfibi vengono così indossati..



























Giada.

You Might Also Like

10 comments

  1. Bellissimo post!! Complimenti, non conoscevo la storia, interessante😉
    https://blogdeglo.wordpress.com/2013/01/31/wedge-sneakers-amore-o-odio/
    Se ti va di dare un' occhiata anche per qualche consiglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille gloria!! passo da te al piu presto! baci

      Elimina
  2. Mi piace molto questa marca di scarpe e la consco da tanti anni, ma sinceramente non conoscevo la storia!!Grazie per averla "raccontata".
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per essere passata ed aver apprezzato!
      baci

      Elimina
  3. Anch'io non conoscevo le origini, complimenti. Kiss

    RispondiElimina
  4. Ciao :) Secondo te,starebbero bene a una ragazza alta 1.80 e con qualche chiletto in più? O meglio evitare?
    P.S. Non sono grossa,semplicemente un pò robusta...
    Grazie in anticipo =)

    RispondiElimina
  5. io avevo quelli militari, passati dal Governo ... martens: comodi per scalare il K2 o la marmolada!
    Antonio

    RispondiElimina
  6. Iniziamo col dire che Pete Townshend (è lui che indossa le Doc) non è il cantante, ma il chitarrista degli Who; poi, sono la calzatura entrata di prepotenza nella cultura "hard" mod e non MOD. "Hard Mod" è una sottocorrente, frutto di una prima scissione del movimento, per poi proseguire ad essere indossata dai primi skinhead, altra scissione del movimento mod, e nella seconda ondata del punk '70. Sul resto non dico nulla. ;)

    RispondiElimina

Actually you love

Mai 'na Gioia? Da Intimissimi puoi.