Keep calm and be..un ca**o!

16:42:00



Keep Calm and be..un ca**o!

Capitano quei momenti in cui tutto puoi essere tranne che gentile (gentile what?).
Sono i cosidetti attimi in cui esplode l'embolo, sale il sangue al cervello, si gonfia la vena, l'umore è sotto i piedi al punto tale che la pelle comincia a scurirsi, diventa rosa intenso poi tendente al rosso, poi rosso fuoco, poi bordeaux.

Appunto.


A tali effetti collaterali si avvicina un'unica tipologia di persone : 

1) Le sincere e - su' ammettiamolo - sulla via del lunatico andante.


A scatenare l'insita ira nascosta nei meandri più bui e tetri dei loro emisferi cerebrali, sono più e più situazioni, gentaglia, parole, azioni, gesti..

Ad esempio.

- Tipica conversazione tra amiche

X : "Quel vestito ti sta proprio bene, buon per te!"

Y : "E ma dai, starebbe bene pure a te, portiamo entrambe la taglia 42!"

X : "Ma che dici? ma stai scherzando? io sono una cicciona del cavolo, non mi entra niente, non ho nulla, mi faccio schifo".

Ecco, non so voi ma io qui chiudo gli occhi un secondo, respiro, mi canticchio la nuova di Neffa "devi stare molto calma, devi stare molto calma.." ma niente. Dunque spalanco le porte alla fantasia, mi infilo il cappello che Obelix in confronto non è nulla, mi tatuo un tamarrissimo S.P.Q.R sull'avanbraccio sinistro che Corona se la farebbe in mano dalla paura e tah gliene dico due, tre, quattro, cinque..
Inizio a parlare, urlando chiaramente, cercando al contempo di rimanere lucida. Ma l'ira è un pò come la droga, a volte ci prendi pure gusto ad usarla contro il nemico.




- Serata al bar, in giro per locali

L'amico che conosci da una vita non fuma sigarette.
O meglio, fuma solo quando esce il fine settimana(?) ovvero al bar, in discoteca, in città ma solo il venerdì, il sabato e la domenica.
Non ci sarebbe nulla di male se solo non fosse che fuma le TUE sigarette.
Alla prima, tieni.
Alla seconda, tieni.
Alla terza, ca**o tieni.
Alla quarta, comincia uno strano prurito alle mani ma comunque tieni.
Alla quinta, diventi la mucca pazza però tieni.
Alla sesta cominci a fare le veci di Beppe Grillo e lo mandi a quel benedettissimo paese.
Chiamasi tirchi, t-i-r-c-h-i e non solo. Ad essi si possono accostare altri aggettivi quali maleducati e senza ombra di dubbio facce di c**o. Da evitare o accanare.



- Il momento in cui la proff riporta i compiti corretti

A : "Oddio non avevo studiato nulla, questo è un 3 sicuro"

B : "Mah io qualcosina avevo fatto, speriamo bene"

A : "Che palle, ultimamente non sto aprendo libro, facebook mi distrae troppo"

B : "Ma non hai mai preso un'insufficienza quest'anno"

A : "Questa sarà la prima".

La proff. consegna il compito, tu hai preso 5, il/la secchione/a 8.
'nnamo bene(malissimo, di merda).

Ti giri, lo fissi e non puoi fare altro che esordire con un "ciucciati il calzino, stronzo".



E poi ci sarebbero altre milioni di cose che ti trasformano nell'Hulk della situazione.

D'altro canto però, c'è quella porzione di persone che la parola "ira" non sa nemmeno cosa significhi ed in breve sono coloro che :

- Possiedono troppo bontà, talmente tanta che la risposta ad ogni domanda è : "si".

B : "Me la fai tu la relazione di chimica per domani?"

C : "Come no, si certo"

Si lasciano risucchiare l'anima come fossero le prede più amate dalle sanguisughe in questione e sicuramente hanno visto troppi ma troppi film di vampiri.
Adorano Marylin Manson.


- Praticano uno degli sport più diffusi al mondo

Attività a livello agonistico, nata nel lontano periodo Avanti Cristo, in voga tra giovani sopratutto ma anche adulti e persone di un certo livello.
Chiamasi : lecchinaggio.
E' l'arte del leccare il culo.
Mai un accenno, mai un parere contrario, mai un accezione negativa.
Tutto è bello, glamour, profumato, eccezionale, amazing, fantastico, bellissimo.
Che dopo tutti sti complimenti uno è costretto a bifidusarsi in modo acti e regularis - come ci consiglia la super, unica ed inimitabile fashion blogger, Alessia Marcuzzi.

Lascio a voi libera fantasia..




Da che parte state?

Ira o gentilezza?

KEEP CALM AND BE ANGRY (per le cause giuste ovviamente) oppure KEEP CALM AND BE KIND?

A voi l'ardua(?) scelta..

A presto,

Giada. 

You Might Also Like

2 comments

  1. Questo post mi ha fatto morire dal ridere.... Per quanto mi riguarda Keep Calm and BE ANGRY, soprattutto per la storia delle sigarette: un odio che nasce piano e sfocia in furia omicida.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siamo in due allora! Be angry è lo stile di vita!! :D

      Elimina

Actually you love

Mai 'na Gioia? Da Intimissimi puoi.